Calcolo ISEE

Calcola online il tuo ISEE ordinario, usa il tool gratis messo a disposizione per te da PMI.it e scopri qual è il reddito da dichiarare per poter accedere a determinati servizi per i quali è necessario presentare l’ISEE. La simulazione è stata resa possibile grazie alla partnership con Studio Corno.

Lo strumento è semplice e facile da utilizzare, compila i campi e fai partire il calcolo, che in automatico riproduce la formula ISEE = ISE [(Reddito familiare + Patrimonio mobiliare e immobiliare) × 0,20] / parametro della scala di equivalenza.

Attenzione: la simulazione ha valore puramente indicativo e non sostituisce il servizio di rilascio della DSU ai fini di legge, pertanto PMI.it non si assume alcuna responsabilità per un utilizzo dei suoi contenuti diverso da quello meramente orientativo.

SEZIONE A – NUCLEO FAMILIARE (al momento della simulazione)

Numero dei componenti il nucleo familiareInserire il numero dei componenti 12345678910 Nucleo familiare con figli minorenni e con i genitori (o l’unico genitore) che hanno svolto attività di lavoro o impresa per almeno sei mesiSiNoNucleo familiare con figli minori e un solo genitore non lavoratoreSiNoNucleo familiare con figli di età inferiore a tre anniSiNoNumero dei componenti con disabilitàInserire il numero dei componenti disabiliNumero figliInserire il numero dei figliNumero dei figli conviventiInserire il numero dei figli conviventiNumero soggetti per i quali siano erogate prestazioni socio assistenziali a ciclo continuativo (ricoverate presso RSA, RSSA, residenze protette)Inserire il numero dei componenti ricoverati

SEZIONE B – CASA DI ABITAZIONE (al momento della simulazione)

Abitazione del nucleoSelezionare dal menù a tendina la tipologia dell’immobile del nucleo Di proprietàIn locazioneAltro (uso gratuito) Canone di locazioneInserire il canone di locazione

SEZIONE C – PATRIMONIO IMMOBILIARE (valori al 31 dicembre del secondo anno precedente la simulazione)

Immobile di abitazioneValore ai fini IMU dell’abitazione del nucleo (rendita catastale x 1,05 x coefficiente categoria catastale)Quota capitale residuo del mutuo per l’abitazione del nucleoIndicare l’eventuale quota di capitale residuo del mutuo per l’abitazione principaleAltri immobiliValore ai fini IMU o IVIE degli altri immobili posseduti dai componenti del nucleo (rendita catastale x 1,05 x coefficiente categoria catastale)Quota capitale residuo del mutuo per gli altri immobiliIndicare l’eventuale quota di capitale residuo del mutuo per gli altri immobili

SEZIONE D – PATRIMONIO MOBILIARE (valori riferiti al secondo anno precedente la simulazione)

Depositi e conti correnti bancari e postaliIndicare la somma, per tutti i componenti del nucleo, del valore più alto tra la giacenza media e il saldo al 31 dicembre (se negativo indiicare 0)Altre forme di patrimonio mobiliareIndicare la somma, per tutti i componenti del nucleo, di ogni altro strumento finanziario (azioni, fondi, obbligazioni, partecipazioni, altri titoli)Contratti di assicurazione a capitalizzazioneIndicare il totale dei premi versati fino al periodo di riferimento, al netto di eventuali riscattiPatrimonio netto o rimanenze finali e costo dei beni ammortizzabiliIndicare il valore del patrimonio netto per le imprese individuali in contabilità ordinaria o il valore delle rimanenze finali e del costo dei beni ammortizzabili per le imprese individuali in contabilità semplificata

SEZIONE E – REDDITI (valori riferiti al secondo anno precedente la simulazione)

Redditi da lavoro dipendenteIndicare la somma, per tutti i componenti del nucleo, dei redditi da lavoro dipendente lordi percepiti nel secondo anno precedente quello della simulazioneRedditi da pensioneIndicare la somma, per tutti i componenti del nucleo, dei redditi da pensione lordi percepiti nel secondo anno precedente quello della simulazioneAltri redditiIndicare la somma, per tutti i componenti del nucleo, dei redditi di riferimento per agevolazioni fiscali al netto dei redditi da lavoro dipendente e da pensione, desunti dal modello 730 o dal modello Redditi PF relativi al secondo anno precedente la simulazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *